RUUD GULLIT - MILAN CHAT

Vai ai contenuti

Menu principale:

RUUD GULLIT

Storia del MILAN > I NOSTRI CAMPIONI

di Mario Meneghini
  
  Ruud Gullit (simba il leone) Nasce il 1 settembre 1962 ad Amsterdam.
Prima del biberon tiene in mano una cosa rotonda che più del biberon stesso lo nutrirà! Il pallone! Il piccolo Ruud capisce che qual pallone diventerà per lui l’aria da respirare, l’ossigeno da ispirare, l’amico numero uno della sua vita. Se lo sogna giorno e notte e se lo trova dappertutto: a letto, mentre sta mangiando, mentre sta studiando, mentre sta sognando! Insomma quello è il suo mondo!! E finalmente “simba,” come lo chiamerà col tempo Gianni Brera giornalista sportivo di fede brrrrrrrrrr del biscione, mostra i suoi artigli! Infatti eccolo a liberare il primo ruggito su un camnpo di calcio! Siamo nel 1973 e Ruud entra a far parte della squadra dilettanti dei Meer Boys…dopo due anni passa al Dws dove gioca per quattro stagioni e precisamente fino al 1979. Anno buono per “simba” che viene ingaggiato dalla squadra dell’Haarlem e dove giocherà per altre tre stagioni segnando in 91 partite 32 reti. Nel 1982 passa al Feyenoord dove si coccola altre tre stagioni 31 gol in 85 partite.Vincendo un titolo e una coppa d’Olanda. Assapora il profumo del Milan nel 1986 quando partecipa con l’Eindooven al trofeo Gamper in Spagna e precisamente a Barcellona in cui partecipa, udite udite, il Milan! Fresco fresco di spirito e di anima di un certo Silvio Berlusconi. Agli occhi attenti e felini degli osservatori del Milan non può sfuggire SIMBA! Ed ecco come un fulmine la rete rossonera aprirsi sul leone Gullit catturandolo e promovendolo “sua maestà”di un nuovo abitat chiamato Milan. Siamo nel 1987 ed il leone diventa il solleone Rossonero dando a San Siro quell’immagine ancor di più stellare e cosmica lasciata da un infortunato Marco Van Basten, anch’egli nuovo di ruggito. 23 agosto 1987… San Siro ospitava il Bari per la Coppa Italia. Il Milan vinse 5-0 di cui un gol messo a segno da Gullit. Ormai il balzo felino è scoccato e Gullit porterà il Milan all 11° titolo italiano, dopo una storica e magistrale rimonta sul Napoli del “Pibe de oro!” Nello stesso anno Ruud conquista il Pallone d’oro, che dedica a Nelson Mandela. Con il Milan inbacheca due Coppe dei Campioni, due Coppe Intercontinentali, due Supercoppe Europee una Supercoppa italiana, e ancora con la gestione Capello…due scudetti e una Supercoppa italiana. In sette stagioni col Milan simba ha ruggito per 56 volte su 171 presenze. Da allenatore non è che abbia ottenuto risultati eclatanti. E’ stato esonerato tre volte e una volta ha dato le dimissioni. Io lo ricordo da “SIMBA” il leone. Mai più come con noi! Ma sempre dentro di noi! Il solleone !!! Il 30 ottobre del 1994 Ruud Gullit indossa per l’ultima volta il rossonero! A Torino Juve-Milan 1-0! Già la Juve mette tristezza!! E in più che anche Ruud Gullit abbandoni il Milan. Non è stata una gioia!
Comunque grazie simba!!!! Campione!!!!


FONTE MILAN CHAT

Torna ai contenuti | Torna al menu